Per la viabilità su Genova chiesta la nomina di un commissario dotato di pieni poteri

Tempo di lettura: < 1 minuto

«Alla luce dei recenti accadimenti che hanno ancora una volta paralizzato il traffico autostradale ligure, e in parte anche urbano, pur comprendendo la necessità di attuare interventi che possano innalzare la sicurezza di chi viaggia nella nostra regione – spiega Andrea Benveduti, assessore allo Sviluppo economico di Regione Liguria – abbiamo chiesto al ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili (Mims) Enrico Giovannini di avviare un significativo intervento di razionalizzazione, per una situazione che da tempo ha oltrepassato i limiti della tollerabilità civile ed economica».

E dunque? Il riferimento al modello Genova è riemerso insomma con la richiesta della nomina di “un commissario per la gestione dell’emergenza economica e sociale che sta segnando drammaticamente la Liguria”.

L’obiettivo è necessitato dall’esigenza di un coordinamento più sistemico, che come dimostra quanto è accaduto sul nodo di Genova, non c’è stato e che ha obbligato ad aprire un tavolo di consultazione tra gli enti.

La Regione Liguria chiede dunque che sia “avviato e accelerato il più possibile l’iter per la definizione di un commissario ad hoc, dotato di pieni poteri, che possa coordinare e gestire al meglio i lavori, limitando quanto più possibile i disagi sulla rete urbana ed extraurbana”.

 

Condividi :

Altri Articoli :

Iscriviti alla nostra newsletter