Tra i mercati di sbocco della nautica hanno acquisito maggiore importanza per l’export la Francia, l’Australia e la Turchia

Tempo di lettura: 2 minuti

Genova – Secondo il Report di Confindustria Nautica tra i mercati di sbocco che hanno acquisito maggiore importanza per la produzione italiana dell’Alto Mediterraneo sono la Francia, la cui quota sull’export è salita dallo 0,8% al 3,8%; l’Australia, dallo 0,7% al 2,8%, e la Turchia, la cui incidenza è cresciuta dall’1,0% al 2,6%.

Hanno invece perso rilievo Malta, il cui peso si è ridotto dal 10% al 4,2%; le Isole Vergini Britanniche, passate da un’incidenza del 9,1% a una del 3,6%; anche Hong Kong ha perso qualcosa, riducendo il suo peso dal 4,3% al 3,6%. Queste le variazioni che hanno interessato i mercati più rilevanti, ossia quelli aventi un valore di export superiore ai 50 milioni di euro.

Si è insomma modificata la classifica delle principali destinazioni dell’export del polo produttivo dell’Alto Mediterraneo, che nel 2021 appare così composta: al primo e secondo posto si confermano gli Stati Uniti (843,6 milioni di euro di export) e le Isole Cayman (322,5 milioni); le Isole Marshall (175,9 milioni) e il Regno Unito (120,6 milioni) salgono entrambi di quattro posizioni, divenendo terze e quarto; Malta (91,6 milioni) ne perde due, ritrovandosi quinta; la Francia (83,1 milioni) ne guadagna ben otto, divenendo sesta; Hong Kong (79,7 milioni) ne perde una, collocandosi al settimo posto; le Isole Vergini Britanniche (79,5 milioni) ne perdono quattro, scendendo all’ottavo posto; al nono posto fa il suo ingresso l’Australia (61,7 milioni); la Turchia (57,9 milioni) sale al decimo, guadagnando tre posizioni; Cipro (31,4 milioni) si inserisce all’undicesimo posto; la Svizzera (26 milioni) sale di tre posizioni, occupando il dodicesimo posto; infine, il Belize (23,1 milioni), la Repubblica Popolare del Congo (23 milioni) e la Spagna (20,2 milioni), si inseriscono rispettivamente al tredicesimo, quattordicesimo e quindicesimo posto.

Rispetto al 2020, dalla classifica dei principali Paesi di destinazione sono usciti l’Algeria, i Paesi Bassi, Gibilterra, la Croazia e la Grecia.

Per la performance sono tutte positive fatta eccezione per Malta, Hong Kong e le Isole Vergini Britanniche che flettono rispettivamente del -52,0%, -2,9% e -53,9%.

Condividi :

Altri Articoli :

Iscriviti alla nostra newsletter