Renato Goretta (Piccola Industria di Confindustria nazionale) giurato al Premio Best Managed Companies di Deloitte Private

Tempo di lettura: < 1 minuto

Milano – Renato Goretta ha fatto parte, in rappresentanza della Piccola Industria di Confindustria nazionale, della giuria del Premio Best Managed Companies 2022 di Deloitte Private insieme a Marta Testi (CEO di Elite Borsa Italiana) e Fabio Antoldi (Professore di Strategia aziendale e imprenditorialità all’Università Cattolica).

Il Premio – alla sua quinta edizione – è stato consegnato, nella sede di Borsa Italiana, a 79 eccellenze italiane, di cui 16 nuove premiate, che hanno dimostrato eccellenti capacità manageriali in termini di strategia, competenze e innovazione, impegno e cultura aziendale, governance e misurazione delle performance, filiera e internazionalizzazione.

“Il lavoro della giuria è stato molto impegnativo – dice Goretta parlando della sua partecipazione nella giuria – ma dall’esperienza e competenza dei miei colleghi ho imparato davvero tanto e il lavoro svolto da Andrea Restelli, partner di Deloitte Private e responsabile del Premio, e dal suo team sono stati di grande aiuto nel selezionare le Aziende vincitrici. Credo però, che in questo caso, abbia vinto anche chi è stato escluso perché potrà avere accesso a un feedback con punti di forza e debolezza della propria Impresa.

Ciò che emerge dalle Aziende esaminate, soprattutto quelle familiari, – continua Goretta – è la consapevolezza, al di là delle contingenze dovute a fattori esogeni relative a guerra, crisi energetica, costo e approvvigionamento delle materie prime e inflazione, di dover intervenire con urgenza su quelli interni: introduzione di consiglieri indipendenti e di manager esterni alla famiglia, dotarsi di piani di continuità aziendale, fragilità della catena della fornitura e pensare per tempo al passaggio generazionale.

Ma il grande tema trasversale è stato quello della sostenibilità che al di là di green e social washing è percepito da tutti i partecipanti come molto importante per il futuro della propria Azienda sia per motivazioni sia etiche che pratiche”.

Condividi :

Altri Articoli :

Iscriviti alla nostra newsletter