Il sindaco della Spezia: “Confermiamo la nostra contrarietà da sempre al Progetto GNL Italia per imbarco e sbarco di autobotti di GNL

Tempo di lettura: < 1 minuto

LA SPEZIA – “Sul progetto GNL Italia Spa abbiamo in questi anni sempre fatto, come Comune, delle osservazioni importanti esprimendo parere negativo e diffuse preoccupazione per la comunità spezzina – dichiara il Sindaco della Spezia Peracchini.

Che così prosegue: “Ancora oggi, ho scritto all’Autorità Portuale per evidenziare le forti preoccupazioni che l’individuazione di Calata Malaspina per l’imbarco/sbarco delle autobotti GNL determina in termini di vicinanza con il retrostante abitato cittadino, scuole superiori, e la vicinanza con le principali infrastrutture portuali quali ferrovia, molo e terminal crociere, viabilità interna al porto a servizio di camion portacontainer e pullman turistici.

Questo mix funzionale che si trova nelle immediate vicinanze della Calata Malaspina porta a considerare l’incompatibilità della scelta dell’area quale punto di imbarco/sbarco dei camion GNL nella prospettiva di possibili incidenti determinati dal traffico che si sviluppa nell’area, in particolar modo in concomitanza con l’approdo delle navi da crociera e lo sbarco dei turisti.

Per tali motivazioni l’Amministrazione Comunale esprime la propria contrarietà al rilascio della concessione demaniale marittima in Calata Malaspina per l’imbarco/sbarco di autobotti GNL.
Su questo non ci devono essere ambiguità di sorta, per questo auspico che il Consiglio Comunale Straordinario di lunedì con un linguaggio e intenzioni comuni possa produrre un documento unico in linea con quanto fatto dall’Amministrazione in questi anni.”

Condividi :

Altri Articoli :

Iscriviti alla nostra newsletter