Giorgia Bucchioni: crest di benvenuto nel Porto della Spezia alla “OOCL Indonesia”

Tempo di lettura: 2 minuti LA SPEZIA – Attraccata ieri sera al Molo Fornelli del La Spezia Container Terminal di Contship, la modernissima portacontainer “Oocl Indonesia” ha iniziato le operazioni di carico e scarico subito dopo la cerimonia di benvenuto che si è svolta questa mattina a bordo della nave. Ricevuti dal comandante Xiaosong Guo sono saliti a bordo Giorgia Bucchioni, amministratore delegato dell’Agenzia Marittima Lardon che opera la portacontainer, Alessandro Pellegri dirigente operativo e tecnico del terminal e Peter Robino senior kay account manager e bussiness di Contship Italia. Sono stati scambiati i tradizionali crest nel corso di una cerimonia di accoglienza particolarmente calorosa e significativa riservata al comandante e all’equipaggio della “Oocl Indonesia” che ha inaugurato il nuovo servizio di collegamento tra Asia e Mediterraneo Occidentale a ulteriore conferma della quasi ripresa dei traffici nel Porto della Spezia dall’inizio del 2024. La “Oocl Indonesia”, che è stata varata in Corea del Sud nel 2018, è una delle portacontainer più moderne al mondo (la sua classe è infatti la G), sarà impegnata, come già evidenziato dal management di Contship, insieme ad altre due delle sue cinque gemelle, nel collegamento Far East-West Med, linea nella quale il Porto della Spezia è uno degli scali chiave. E’ quanto hanno sottolineato nell’incontro con il comandante della nave sia Giorgia Bucchioni sia i dirigenti del terminal Lsct-Contship che – hanno ribadito – con la “Oocl Indonesia” conferma anche la sua collaudata capacità di operare con efficienza navi di grandi dimensioni garantendo standard elevati come richiesto dal mercato globale. Al comandante, Giorgia Bucchioni nella sua qualità di Presidente dell’Associazione Agenti Marittimi del Porto della Spezia, ha manifestato l’orgoglio della comunità portuale nell’accogliere la Oocl Indonesia, prima di una serie di ultra-large container che scaleranno il porto spezzino grazie all’azione della Ocean Alliance. E ha colto l’occasione per ribadire che la ripresa del nostro porto, che avviene nonostante le emergenze geopolitiche, pone le basi per un ulteriore sviluppo del nostro sistema portuale e del retroporto di Santo Stefano Magra. Questa sinergia è e sarà in grado di creare nuovo valore aggiunto alla nostra economia con nuova occupazione, proprio grazie alle capacità e alle efficienze nella logistica di prossimità e nella lavorazione in loco della merce dei container per la quale gli operatori spezzini credono fermamente e nel quale hanno investito da tempo.”

Leggi Tutto »

Polo logistica ferrovie: varato il primo traghetto ibrido ro-ro passeggeri in Italia

Tempo di lettura: 2 minuti Atene – Un significativo passo avanti nel campo della tecnologia marittima sostenibile. Bluferries, società del Polo Logistica del Gruppo FS attiva nel trasporto marittimo sullo Stretto di Messina, C.T.E. Perdikaris Engineering, Architectural & Technical Services Ltd. e RINA, multinazionale specializzata in ispezioni, certificazioni e consulenze ingegneristiche, hanno varato oggi ad Atene Sikania II, una nave passeggeri Ro-Ro ibrida e di ultima generazione. Un’innovazione per il trasporto passeggeri tra Villa San Giovanni e Messina. Caratterizzata da un sistema di propulsione ibrido di ultima generazione, Sikania II rappresenta l’impegno di Bluferries nei confronti della tutela ambientale. «Il varo della nuova nave green di Bluferries rappresenta un passo fondamentale nel processo di rinnovamento della nostra flotta» ha detto Sabrina De Filippis, AD di Mercitalia Logistics «Con la consegna di questa nave, possiamo vedere il risultato dei nostri investimenti: grazie alla propulsione ibrida consentirà una riduzione del 50% delle emissioni di CO2 e zero emissioni in porto durante le fasi di arrivo e partenza. La nuova nave è frutto di un investimento di 26 milioni di euro, in parte finanziato con i fondi del Piano Nazionale di Investimenti Complementari al PNRR, e si aggiungerà alle 5 che già operano nello Stretto.Nei prossimi mesi sarà sottoposta a test per entrare in pieno servizio nei primi mesi del 2025». La nave è indipendente dal punto di vista energetico e dispone di un sistema avanzato di gestione dell’energia. Durante la navigazione, le batterie possono essere caricate attraverso i motori elettrici e in fase di approdo la nave utilizza un sistema di propulsione completamente elettrico per azzerare le emissioni durante tutte le manovre, le operazioni di carico e scarico. Inoltre, i pannelli solari a bordo forniscono 25kW di energia, alimentando tutti i servizi di alloggio della nave. Dopo la messa in acqua dello scafo, nel porto greco del Pireo saranno portate avanti le prove di collaudo previste dai regolamenti RINa che dureranno per circa tre mesi. La nave sarà poi trainata fino allo Stretto di Messina dove, una volta completate le iscrizioni nei registri marittimi, entrerà in esercizio all’inizio del 2025. Giuseppe Sciumè, Amministratore Delegato di Bluferries ha aggiunto “Bluferries rimane all’avanguardia dell’innovazione marittima. La nave soddisfa elevati standard di efficienza e affidabilità, aprendo la strada a un trasporto marittimo più ecologico. Abbiamo in programma di espandere la nostra flotta ibrida e migliorare la connettività tra i principali hub della Sicilia per un trasporto più veloce, affidabile e green”.

Leggi Tutto »

Prosegue, nel palazzo della Provincia, la mostra “Spezia 80 anni da una storica vittoria”.

Tempo di lettura: < 1 minuto LA SPEZIA – Prosegue, nei locali del palazzo della Provincia della Spezia, l’evento dal titolo “Spezia 80 anni da una storica vittoria”. Evento dedicato alla conquista del campionato di calcio, vissuto in un periodo di guerra ed in un’Italia divisa, disputato e vinto dallo Spezia con una formazione composta da Vigili del fuoco nel 1944. Una manifestazione unica che vede il suo cuore nella mostra di cimeli storici, unica nel suo genere, che tra raccolta di immagini ed una serie di stanze attrezzate con impianti multimediali ed intelligenza artificiale, consentirà un vero e proprio viaggio nel tempo sino a quegli anni ed a quell’impresa. Si tratta di un’occasione irripetibile per rivivere, in una vera esperienza sensoriale, quello che avvenne e che i protagonisti vissero in quel 1944, attraverso le immagini, ma anche i suoni e le voci di che ne fu partecipe, osservando oggetti e cimeli, dalla coppa di quel campionato, alle maglie, di questa che fu, in ogni caso, un’impresa andata ben oltre il solo merito sportivo. Ad organizzarla è stata organizzata dalla Provincia della Spezia, con la co-organizzazione dello Spezia Calcio, in collaborazione con il Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco e del Comune della Spezia, e con il contributo tecnico di esperti, aziende e appassionati. La mostra sarà visitabile dal 12 al 28 luglio: Venerdì’ 19 luglio dalle ore 18.00 alle ore 23.00 Sabato 20 luglio dalle ore 18.00 alle ore 23.00 Domenica 21 luglio dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e dalle ore 18.00 alle ore 23.00 Ingresso libero Eventuali visite per gruppi sono da concordare previa richiesta all’email: laura.carretti@provincia.sp.it. Oppure tramite appuntamento telefonico: 0187 742291

Leggi Tutto »

Oggi nella raffinata cornice delle Terre di Luni si presenta il 48° Giro della Lunigiana

Tempo di lettura: < 1 minuto TERRE DI LUNI (AMEGLIA) – Il gran giorno è arrivato: sarà presentato questo pomeriggio a Terre di Luni il 48° Giro della Lunigiana che sarà “Il Giro della Solidarietà Sociale”con partnership Luna Blu e Fondazione Cardinal Maffi, fondati per aiutare bambini autistici e psichiatrici. Il Giro della Lunigiana è una gara a tappe internazionale, riservata alla categoria Juniores e organizzata dall’Unione Sportiva Casano di Ortonovo, che quest’anno si svolgerà dal 4 al 7 settembre 2024. Quattro le tappe che saranno svelate questo pomeriggio dalle 17,30 in occasione della presentazione durante la quale sarà confermata la formula di successo delle precedenti edizioni con due semitappe nel corso della stessa giornata iniziale. Il Giro attraverserà come da tradizione le province della Spezia e Massa Carrara, da non escludere un nuovo ritorno nel Tigullio vista l’accoglienza ottenuta a Portofino. La delegazione del Giro della Lunigiana –  direttore Lucio Petacchi, amministratore Michele Ricci e dirigente Marco Danese, ha intanto consegnato al Museo del Ciclismo “Adriano Cuffini” della Spezia le cinque maglie storiche  del Giro della Lunigiana che è anche speciale proprio per il mondo agonistico internazionale perché storicamente ha visto trionfare giovani atleti destinati al grande ciclismo. Oggi, giovedì 18 luglio, nella raffinata cornice di Terre di Luni, che con Spigas Clienti (Gruppo Canarbino) sostiene la manifestazione internazionale dal grande potenziale promozionale per i territori liguri apuani, passando per la Lunigiana e le Valli del Magra e del Vara, saranno Valerio Bianco (RCS) e Alessandro Colò (tappe Giro) a presentare il 48 Giro della Lunigiana alla presenza delle autorità regionali, provinciali e comunali (saranno presenti tutti i sindaci i cui Comuni saranno “toccati” dalla corsa) e dei principali sponsor. A porgere i saluti di benvenuto sarà l’ingegner Aldo Sammartano presidente della Holding Canarbino cui fa capo Spigas Clienti.

Leggi Tutto »

Il futuro dei Marina è il Cicloturismo, stazioni di ricarica e-bike intelligenti per i porti turistici

Tempo di lettura: 2 minuti I porti turistici sono luoghi di incontro tra il mare e la terra, dove viaggiatori e appassionati di nautica si fondono in un’unica esperienza. Oggi più che mai la parola d’ordine è turismo esperienziale, che significa: turismo nautico, cicloturismo, enogastronomia. Il volume di turismo destagionalizzato che cerca il mare, la bici e esperienze enogastronomiche è in costante aumento con tassi di crescita considerevoli. Questo puo’ portare ricchezza a qualsiasi porto o approdo turistico con l’obbiettivo di promuovere le ricchezze turistiche e ricettive dei nostri entroterra. E’ per questo motivo che i Blue Marina Awards hanno siglato una partnership con e-Now, all’avanguardia nella trasformazione della mobilità sostenibile, creando una community di clienti per i marina. Attraverso questa partnership i Blue Marina Awards hanno chiesto e ottenuto che e-Now potesse fornire ai porti e approdi che parteciperanno alla terza edizione dei Blue Marina Awards una forte scontistica sulla prima installazione. L’obiettivo è quello di favorire nei Marina lo sviluppo di servizi esperienziali di valore supportandoli anche da un punto di vista economico. I porti turistici sono luoghi di incontro tra il mare e la terra, dove viaggiatori e appassionati di nautica si fondono in un’unica esperienza. Oggi più che mai la parola d’ordine è turismo esperienziale, che significa: turismo nautico, cicloturismo, enogastronomia. Il volume di turismo destagionalizzato che cerca il mare, la bici e esperienze enogastronomiche è in costante aumento con tassi di crescita considerevoli. Questo puo’ portare ricchezza a qualsiasi porto o approdo turistico con l’obbiettivo di promuovere le ricchezze turistiche e ricettive dei nostri entroterra. E’ per questo motivo che i Blue Marina Awards hanno siglato una partnership con e-Now, all’avanguardia nella trasformazione della mobilità sostenibile, creando una community di clienti per i marina. Attraverso questa partnership i Blue Marina Awards hanno chiesto e ottenuto che e-Now potesse fornire ai porti e approdi che parteciperanno alla terza edizione dei Blue Marina Awards una forte scontistica sulla prima installazione. L’obiettivo è quello di favorire nei Marina lo sviluppo di servizi esperienziali di valore supportandoli anche da un punto di vista economico. CHI E’ e-NOW e-Now è all’avanguardia nella trasformazione della mobilità sostenibile, grazie a soluzioni di ricarica per e-bike innovative e pratiche. L’ azienda è un partner fidato per enti turistici, strutture ricettive e percorsi cicloturistici, offrendo soluzioni versatili e personalizzabili per ogni ambiente e territorio. Le loro soluzioni non solo facilitano la ricarica delle e-bike, ma contribuiscono anche all’incremento del turismo e alla valorizzazione del territorio attraverso una community dedicata di promozione del cicloturismo a livello nazionale e estero. Queste soluzioni promuovono un turismo esperienziale che integra nautica, cicloturismo ed enogastronomia, offrendo ai visitatori un’esperienza completa e coinvolgente. Ogni successo raggiunto è celebrato attraverso iniziative di promozione turistica che rafforzano il legame con la comunità locali e valorizzano le esperienze degli utenti. Attraverso una community attiva e una app dedicata, si potranno condividere e celebrare le passioni e le esperienze di e-bikers, turisti e diportisti, promuovendo la mobilità sostenibile e il turismo di prossimità mettendo il marina al centro. Grazie alla loro visibilità mediatica, E-now è riconosciuto come promotore dell’evoluzione turistica e della mobilità sostenibile, contribuendo a costruire un futuro più verde e connesso. Blue Marina Awards e E-now si sono uniti nella promozione di un turismo sostenibile e di una mobilità innovativa, migliorando l’esperienza dei viaggiatori e supportando le comunità locali.

Leggi Tutto »

Economia circolare: partnership tra Fincantieri e Gruppo Hera

Tempo di lettura: 3 minuti Trieste – Fincantieri e il Gruppo Hera hanno firmato un Memorandum d’Intesa per avviare una partnership finalizzata a ottimizzare la gestione del ciclo dei rifiuti e creare valore nei cantieri di Fincantieri su tutto il territorio nazionale, nel rispetto dei principi e degli obiettivi di economia circolare. L’accordo prevede la costituzione di una newco – partecipata da Fincantieri e dal Gruppo Hera, attraverso le sue controllate Herambiente Servizi Industriali (HASI) e ACR di Reggiani Albertino S.p.A. (ACR), parte del Gruppo Herambiente, principale operatore nazionale nel settore ambiente e tra i primi in Europa – incaricata di realizzare un sistema integrato ed efficiente di gestione dei rifiuti nei cantieri di Fincantieri, a partire da quello di Monfalcone, individuato come prima area di intervento per l’implementazione del progetto. La nuova società si occuperà, inoltre, della conduzione operativa dell’impianto, della gestione degli smaltimenti e della valorizzazione dei residui e dei rifiuti recuperabili.  Con questa partnership, Fincantieri mira a ridurre la produzione di rifiuti, massimizzare il recupero degli stessi tramite l’applicazione di tecnologie avanzate di trattamento e valorizzazione degli scarti industriali, realizzare raccolte differenziate per il reimpiego di materiali nei cicli produttivi e ottimizzare la logistica e la movimentazione dei rifiuti per aumentare la sicurezza nei cantieri. L’accordo rappresenta anche un’importante opportunità di creazione di valore, sia sotto il profilo economico sia della sostenibilità.  La vasta esperienza nella gestione dei rifiuti industriali e nell’implementazione di soluzioni sostenibili del Gruppo Hera e delle sue controllate HASI e ACR, a cui verranno affidate la gestione delle attività di operations, consentirà, quindi, a Fincantieri di accelerare la realizzazione degli obiettivi ESG nei propri cantieri, attraverso iniziative concrete di economia circolare in tutti gli ambiti: dalla riduzione della produzione dei rifiuti all’incremento degli scarti solidi avviati a riciclo, dalla valorizzazione dei residui fino al recupero delle acque e alla riduzione delle emissioni di CO₂. Il progetto avrà diverse fasi di sviluppo, a partire dalla costituzione della newco e dall’avvio entro il 2024 delle attività a Monfalcone, con l’obiettivo di gestire quasi 100 mila tonnellate l’anno di scarti industriali prodotte nei cantieri e incrementare del 15% le frazioni valorizzabili – in particolare ferro, legno e carta – già dal primo anno. Successivamente, il modello verrà portato a regime grazie alla realizzazione di impianti di trattamento avanzati e alla gestione ottimizzata dei rifiuti. Il tutto attraverso una serie d’iniziative strutturali, sempre in chiave di economia circolare, come ad esempio la realizzazione e gestione di una nuova linea di selezione, un nuovo impianto per il trattamento delle acque per un successivo riutilizzo e il revamping del deposito temporaneo. Pierroberto Folgiero, Amministratore Delegato e Direttore Generale di Fincantieri, ha commentato: «Per affrontare le sfide della sostenibilità ambientale nei nostri cantieri, abbiamo scelto di collaborare con i partner più qualificati che possano garantire soluzioni innovative, tecnologiche ed efficaci, con una presenza multi-geografica e la capacità di perseguire economie di scala e di scopo. In questo senso, l’accordo con il Gruppo Hera, un’eccellenza italiana leader del settore, rappresenta un ulteriore tassello che rafforza il nostro impegno nell’adozione di pratiche di economia circolare direttamente nei siti produttivi, in piena coerenza con il nostro piano industriale. L’unione delle nostre competenze con quelle del Gruppo Hera migliorerà la gestione dei rifiuti nei nostri cantieri contribuendo alla salvaguardia dell’ambiente, all’ottimizzazione dei processi produttivi e all’incremento della sicurezza, creando valore. La partnership è in linea con il nostro piano industriale e soprattutto dimostra l’impegno a 360° del Gruppo sul fronte della sostenibilità e dell’economia circolare». Orazio Iacono, Amministratore Delegato del Gruppo Hera, ha dichiarato: «La partnership con Fincantieri conferma il ruolo del Gruppo Hera di partner strategico per la transizione green del tessuto industriale italiano: grazie a una strategia che fa leva su un portafoglio di servizi global waste e sulla nostra leadership nel settore ambiente in Italia, intendiamo supportare anche le grandi aziende nel raggiungimento dei propri target ESG, generando così benefici non solo ambientali, ma anche economici e sociali. Forti della nostra esperienza pluridecennale e dei risultati già raggiunti nei settori ambiente, energia e idrico, attraverso progetti di circolarità come quelli che caratterizzano l’accordo siglato con Fincantieri, vogliamo essere sempre più al fianco del settore industriale nella riduzione e riciclo degli scarti e nella rigenerazione delle risorse».

Leggi Tutto »